martedì 17 settembre 2019

[Libri] Il libro segreto di Dante di Francesco Fioretti




Titolo: Il libro segreto di Dante
Autore: Francesco Fioretti
Editore: Newton Compton
Formato: eBook
Pagine: 273
ISBN: 9788854132252

Intrighi, teoremi, sorprendenti rivelazioni sul poema più importante di tutti i tempi. Dante è davvero stato ucciso dalla malaria, come tutti a Ravenna credono? Oppure qualcuno aveva dei motivi per desiderare la sua morte e la scomparsa di un segreto insieme a lui? Tormentati da questo dubbio, la figlia del poeta, suor Beatrice, un ex templare di nome Bernard e un medico, Giovanni da Lucca, iniziano una doppia indagine per fare chiarezza su quanto è accaduto. Cercano con fatica di decifrare un messaggio in codice lasciato da Dante su nove fogli di pergamena e intanto si mettono sulle tracce dei suoi presunti assassini, scoprendo che molti nutrivano una profonda avversione per il poeta. Non sarà facile trovare la chiave del segreto occultato nella Commedia e scoprire chi voleva impedire che l'opera fosse terminata. Ma perché l'Alighieri aveva deciso di nascondere con così grande cura gli ultimi tredici canti del Paradiso? Teoremi raffinati, intrighi complessi e verità da svelare si celano tra i versi delle tre cantiche, come l'identità del Veltro, o l'annuncio dell'arrivo di un misterioso vendicatore... Sullo sfondo storico della crisi politica ed economica del Trecento, Il libro segreto di Dante intreccia vicende reali e personaggi di fantasia, tessendo trame piene di mistero e inquietanti interrogativi.


La figura di Dante Alighieri e la sua Divina Commedia mia hanno da sempre affascinata, quindi sono rimasta piacevolmente coinvolta da quest'opera che ne analizza gli intrighi e le formule nascoste tra i canti. Come l'autore stesso ha sottolineato nelle note gran parte della storia è stata romanzata ma essa prende spunto da fatti reali ben documentati, un connubio che ha reso la lettura gradevolissima e, nonostante il linguaggio arcaico, piuttosto scorrevole.
Una delle cose che più mi hanno colpita è stata l'attenzione di Fioretti ai dettagli, dalle pagine emerge una sua grande conoscenza dei fatti e un appassionante approfondimento. Tutto il libro è, infatti, ambientato nel Trecento e, trattandosi di un romanzo storico, lo stile di scrittura è stato adattato al periodo descritto. Attraverso i dialoghi dei personaggi e i vari riferimenti a eventi dell'epoca si riesce a entrare facilmente nella giusta atmosfera.
I protagonisti che mi sono piaciuti di più sono stati Giovanni e Antonia: per quanto estremamente diversi sotto tantissimi aspetti, li ho trovati in realtà simili per carattere e intenzioni. Ho gradito molto le loro interazioni e l'evolversi del loro particolare rapporto. Ho trovato piuttosto interessante anche Bernard, una figura che all'inizio non sono riuscita a inquadrare bene, trovandomi spiazzata nelle pagine iniziali del volume, ma che, con il procedere dei capitoli e della parte investigativa, è diventato sempre più importante. Il suo passato e la sua appartenenza all'ordine dei Templari hanno aggiunto alla trama ulteriori fonti di mistero che ben si sono mescolate al resto delle tematiche trattate.
Il finale mi è sembrato un po' piatto rispetto a quanto narrato fino a quel momento e a quanto potessi immaginare, vista la portata della teoria esposta, ma è comunque in linea con il resto e sicuramente non è stato deludente.
Voto: 4/5

Bet Reading Challenge: 10 nero - libro ambientato nel Medioevo
Le Quattro Cavaliere dell'Apocalisse: leggi un libro il cui titolo sia formato da 5 parole (articoli e preposizioni inclusi)

mercoledì 11 settembre 2019

[Libri] Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo. Il ladro di fulmini di Rick Riordan



Titolo: Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo. Il ladro di fulmini
Autore: Rick Riordan
Editore: Mondadori
Formato: eBook
Pagine: 321
ISBN: 9788852017308

Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York. L'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei a ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell'Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale… Gli dei dell'Olimpo sono ancora vivi.


Finalmente è arrivato anche per me il momento di scoprire questa bellissima serie!
Percy mi ha conquistata sin dalle prime battute, con la sua aria sognante e spesso fuori dal mondo e i suoi comportamenti particolari e mi è piaciuto ancora di più andando avanti nella storia, che ci svela una vera e propria crescita fisica e soprattutto mentale del ragazzo, grazie agli allenamenti al Campo e alla consapevolezza sempre maggiore dei suoi poteri.
Ho apprezzato tutto l'approfondimento psicologico dei personaggi, grazie a fatti che appaiono speciali e fuori dal comune ma che celano sentimenti reali: il dolore di un lutto, la mancanza di una figura genitoriale, il sentirsi diverso in mezzo ai coetanei e il dover fare i conti quotidianamente con limitazioni fisiche sono argomenti vicini a molti, soprattutto ai lettori della fascia d'età ai quali l'opera è indirizzata.
La trama, per quanto basata su una storia lineare, si è rivelata affascinante e estremamente coinvolgente. Lo stile di scrittura dell'autore è particolareggiato, l'alternanza di momenti più rilassati e ironici a scene di azione ha reso la lettura molto scorrevole. Mi ha colpita positivamente l'idea di modernizzare la mitologia greca inserendola in un contesto urbano, pur conservando le caratteristiche che la rendono intrigante. I continui riferimenti a città e personalità pubbliche reali sono dettagli che ho trovato perfettamente inseriti nel giusto contesto.
Il colpo di scena finale non mi ha impressionata perché l'identità del traditore mi era ben chiara da molti capitoli e non nascondo che l'ingenuità di Percy, in questo contesto, mi abbia un po' irritata. Mi è invece piaciuto l'accenno a qualcosa che potrebbe accadere nei prossimi volumi della serie, un espediente che non ha influito sulla conclusione di questo primo libro ma che sicuramente  mi ha incuriosita. 
Voto: 4,5/5

Visual Challenge Upgrade: taxi

lunedì 9 settembre 2019

[Libri] Sex, not love di Vi Keeland



Titolo: Sex, not love
Autore: Vi Keeland
Editore: Sperling & Kupfer
Formato: eBook
Pagine: 297
ISBN: 9788893428514

Hunter e Natalia si incontrano al matrimonio di amici comuni. Tra un lancio del bouquet, un brindisi e un ballo, l'attrazione è immediata. Dopo una serata divertente e un paio di baci mozzafiato, i due si salutano: Natalia torna a New York, mentre Hunter rimane in California. Di lei, gli resta tra le mani un numero di telefono... sbagliato. Quasi un anno dopo, i due si rincontrano in occasione della nascita della prima figlia dei loro amici e la chimica tra loro è immutata. Questa volta, però, Natalia, ancora determinata a tenere le distanze, rispedisce Hunter a casa con il numero di telefono... della madre, non immaginando neanche lontanamente che lui possa volare fino a New York e presentarsi a casa dei suoi per la cena di famiglia della domenica. Così, quando il lavoro di Hunter lo porta nella Grande Mela per alcune settimane, perché non lasciarsi finalmente travolgere dalla passione? In fondo è solo sesso, non amore. Almeno per ora...


Nel complesso questo libro mi è piaciuto molto, soprattutto perché dietro la facciata da classico romanzo rosa (un po' stereotipato, a cominciare dalla copertina) nasconde una storia ricca di sentimenti e argomenti importanti e poco conosciuti che, personalmente, mi ha spinta ad approfondire.
La protagonista Natalia è molto coinvolgente ed è stato semplice entrare nella sua lunghezza d'onda anche se, a mente lucida, la sua vita appare forse troppo esagerata: il passato travagliato con l'ex marito, la figlia adottiva adolescente che si ritrova a crescere da sola e un lavoro già affermato nonostante la sua giovane età, secondo me, stridono un po' con il resto.
Mi è piaciuto ancora di più Hunter, ho trovato il suo carattere ben bilanciato tra la parte da macho conquistatore e quella di figlio e fratello dolce e amorevole, ben raccontata grazie ai flashback inseriti nei capitoli narrati dal suo punto di vista.
L'alternanza delle due prospettive è perfetta per procedere nella trama approfondendo, allo stesso tempo, molti dettagli che aiutano a comprendere e, in parte, giustificare i comportamenti dei due giovani. Personalmente avrei accorciato i tempi del tiro e molla della coppia e, soprattutto, quelli della rivelazione del segreto che a me era ben chiaro già molte pagine prima.
Voto: 4/5

Visual Challenge Upgrade: ragazzo

giovedì 5 settembre 2019

[Libri] The Hunger. Affamati di Alma Katsu



Titolo: The Hunger. Affamati
Autore: Alma Katsu
Editore: Newton Compton
Formato: eBook
Pagine: 360
ISBN: 9788822724984

Dopo aver viaggiato per settimane verso ovest, in direzione della California, un gruppo di pionieri si trova davanti a un bivio. Per il leader della spedizione, George Donner, è il momento di fare una scelta. Quelle che si trovano davanti, infatti, sono due strade che conducono alla stessa destinazione. Una è già nota come una pista sicura, ma dell'altra, ancora sconosciuta, si vocifera che potrebbe essere più corta. La decisione di Donner avrà ripercussioni sulle vite di tutti coloro che sono in viaggio con lui. Il caldo cocente del deserto sta per lasciare il posto a venti pungenti e a un freddo acuto in grado di congelare il bestiame. Spinti verso la follia dalla fatica e dalle privazioni, i membri del gruppo dovranno lottare per la sopravvivenza. Mentre i bambini cominciano misteriosamente a scomparire. Ma la minaccia più pericolosa che i pionieri dovranno affrontare non è la furia della natura, bensì qualcosa di più primitivo e feroce che si sta risvegliando.


Mi sono approcciata a questo libro ignorandone totalmente la trama e, purtroppo, mi sono trovata davanti a un genere di base per me ostico, cioè uno storico western. Inoltre, questa particolare tipologia di intreccio è stata unita a molti elementi fantasy e horror, una mossa che, da un lato, ha reso l'opera un connubio indubbiamente originale e interessante ma, dall'altro, ha creato un testo per me lento e pesante.
Le vicende raccontano la classica corsa all'oro tipica del 1800 e uno strano viaggio intrapreso da un numeroso gruppo di pionieri, costellato da misteri e avvenimenti angoscianti, però la presenza di tanti personaggi non mi ha aiutata a districarmi tra le storie riguardanti le singole famiglie e i loro rapporti, spesso controversi e basati su inimicizie e ripicche, al contrario ho spesso dovuto interrompere la lettura per ricordare i vari collegamenti e riprendere il filo del discorso. Riconosco tuttavia la bravura dell'autrice nel creare una moltitudine di personalità tutte diverse e delle dinamiche così particolari.
Una delle protagoniste che ho gradito maggiormente è stata sicuramente Mary: ho apprezzato la sua volontà di anticonformismo e il suo forte attaccamento alla realtà. Della parte maschile mi è piaciuto molto Stanton, del quale ho apprezzato l'approfondimento su un passato difficile e intenso e non nascondo che la storia di Lydia mi abbia commosso.
Mi dispiace molto di non essere riuscita ad apprezzare appieno quest'opera che è sicuramente innovativa nel suo genere, ho scoperto soltanto una volta terminato che il testo che prende ispirazione da fatti storici reali, cosa che, a mio avviso, lo rende ancora più inquietante.
Voto: 2,5/5

venerdì 30 agosto 2019

[Libri] Io e Fata Mammetta di Sophie Kinsella




Titolo: Io e Fata Mammetta
Autore: Sophie Kinsella
Editore: Mondadori
Formato: Copertina rigida
Pagine: 171
ISBN: 9788804684237

Ella è una bambina speciale. Nessuno lo sa perché è un segreto, neppure i suoi migliori amici Tom e Lenka, ma da grande diventerà una vera fata, proprio come la sua mamma! Certo, magari non proprio uguale a lei... Fata Mammetta infatti è un po' pasticciona e spesso nei suoi incantesimi qualcosa va storto... Per fortuna può contare su Ella, l'Aiutante Fata migliore che si possa immaginare, capace di risolvere i guai più incredibili con la giusta formula magica, un sorriso e tanta fantasia.


L'idea di leggere un libro per bambini scritto dalla Kinsella mi ha incuriosita molto, l'autrice è infatti ben nota per i suoi numerosi romanzi chick-lit che ho sempre apprezzato ma che sono lontani da questo genere. Personalmente questa nuova prova in un ambito tanto diverso mi è piaciuta perché ho ritrovato tra le pagine lo stile dell'autrice, che appare scanzonato ma che, allo stesso tempo, riesce a trasmettere bellissimi messaggi.
Fata Mammetta mi ha spesso ricordato Becky, la famosa protagonista della serie I love shopping, per il suo carattere svampito ma generoso, forse un po' immaturo in alcuni passaggi ma nel complesso piacevole. Ho apprezzato la decisione di modernizzare la figura della fata e associarla a smartphone e app, rendendo il volume estremamente attuale pur conservando un'aria fantasy e fiabesca.
Ho amato il rapporto di complicità tra madre e figlia che emerge da ogni racconto e l'aiuto reciproco che le due si scambiano ripetutamente. Ella è una bambina saggia e posata, molto più attenta della mamma su tanti aspetti, senza però risultare pesante o antipatica.
I tanti momenti comici hanno contribuito a rendere la lettura veloce e frizzante, celando però una serie di morali importantissime: ad esempio si pone l'attenzione sulla pazienza che è importante avere in alcune situazioni e vengono messi in risalto il valore dell'amicizia e la soddisfazione di ottenere qualcosa senza imbrogli ma solo con la propria forza di volontà.
I disegni che accompagnano le storie, sparsi tra le pagine, sono un punto in più che farà apprezzare l'opera anche ai più piccoli, io che ho qualche anno di più ho gradito molto la ricetta finale dei dolcetti!
Voto: 4,5/5

Visual Challenge Upgrade: fata, corona, bacchetta, stelle

giovedì 29 agosto 2019

[Libri] Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga di Louise Miller




Titolo: Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga
Autore: Louise Miller
Editore: Sonzogno
Formato: eBook
Pagine: 318
ISBN: 9788845497469

A Boston, Livvy è una rinomata pasticciera (e pasticciona) che lavora per il club più esclusivo della città. Ma i successi professionali non sempre si accompagnano con una vita privata all'altezza, tanto più che la donna ha una storia sentimentale col proprietario (sposato) del locale. Durante la festa di celebrazione dei 150 anni del club, infatti, le cose precipitano e Livvy decide di abbandonare tutto e scappare in un paesino del Vermont. Per una cittadina come lei, la vita di provincia non è proprio un toccasana. Eppure, tra amicizie sorprendenti, gare per la miglior torta di Natale e serate col banjo, e grazie a un insolito visitatore, Livvy scoprirà che le soluzioni arrivano quando meno te le aspetti.


L'aspetto di questo libro che mi ha colpita più di tutto è stato, senza dubbio, l'ambientazione. Le descrizioni dei paesaggi e dei diversi luoghi dove si svolge la vicenda, infatti, sono molto coinvolgenti e mi hanno letteralmente catapultata nella storia, facendomi vivere al fianco dei personaggi e respirare l'aria del Vermont, con i suoi tipici colori autunnali e le sue tradizioni natalizie.
Mi sono piaciute moltissimo anche tutte le parti dedicate alla cucina e ai profumi che mi è quasi sembrato di sentire scorrendo le pagine.
Ho trovato i protagonisti ben caratterizzati, in particolare ho apprezzato Olivia, perfetta nelle sue insicurezze e originale nei suoi contrasti fisici e caratteriali. Non nascondo che la presenza al suo fianco di Salty, un cane grande e buono, le abbia fatto guadagnare tanti punti!
In generale, la trama a volte mi è sembrata un po' scontata e, soprattutto, ho notato come alcuni eventi siano decisamente forzati per fare andare avanti la storia ma, nel complesso, il libro mi è piaciuto molto e lo consiglio a chi ha voglia di immergersi per qualche ora in un mondo familiare e rassicurante.
Voto: 4/5

Le Quattro Cavaliere dell'Apocalisse: leggi un libro che abbia sulla cover, o nel titolo, del cibo
Visual Challenge Upgrade: cucchiaio, uovo, muffin

lunedì 26 agosto 2019

[Libri] Il condominio degli amori segreti di Livia Ottomani




Titolo: Il condominio degli amori segreti
Autore: Livia Ottomani
Editore: Newton Compton
Formato: eBook
Pagine: 234
ISBN: 9788854198319

I condomini sono riuniti al completo quando, nel loro palazzo alla Garbatella, arriva l'affascinante Daniele Bracci, un musicista che si fermerà lì per qualche mese. Daniele è frastornato dall'accoglienza più che calorosa. Matteo Spina, il saggio, lo recluta subito per lavorare nell'orto condominiale. Paolo e Rudy, che vivono nell'attico, pensano già a un pranzo di benvenuto. Giovanna, invece, vede in lui un fidanzato perfetto per la figlia Anita... Ma la mattina dopo, quando Matteo Spina blocca Anita per presentarle il nuovo arrivato, la ragazza ha uno shock: perché lei, quel Daniele Bracci, lo conosce bene, e dai tempi del liceo. E ha fatto di tutto per dimenticarlo. E ora? Dovrà fingere di non averlo mai visto prima? Certo, Anita non è l'unica, nel condominio, ad avere qualcosa da nascondere. Giovanna, ogni lunedì, esce vestita di tutto punto. E con una scusa sempre buona per chi le chiede dove va. E Matteo Spina? Nemmeno lui la racconta giusta. Lo sa bene Pina, la pettegola del palazzo, che dietro alle persiane spia quello che accade, e annota poi tutto sul suo diario segreto...


La particolarità di questo libro è che è stato scritto da più autori, ben otto scrittori emergenti che hanno deciso di unirsi e creare un'unica storia. Da questo punto di vista, secondo me, questo esperimento è riuscitissimo perché, sinceramente, non ho notato particolari cambi di stile nella scrittura e, non sapendolo, non lo avrei mai detto.
L'idea del condominio mi è sembrata molto simpatica e si è rivelata uno spunto molto interessante per presentare una moltitudine di personaggi, tutti estremamente diversi per carattere ed estrazione sociale ma ben coesi e, nel complesso, armoniosi.
La protagonista è una ragazza che mi è apparsa da subito simpatica ma che, andando avanti nella lettura, mi ha lasciato qualche dubbio. Il suo comportamento infatti spesso non è stato chiaro e più di una volta Anita mi è apparsa poco matura per la sua età.
Seppure il suo personaggio in generale non mi sia piaciuto molto, mi ha molto delusa la scomparsa frettolosa di Daniele: dopo la sua uscita di scena mi aspettavo un ulteriore sviluppo della storia, visto che la sua figura si poneva come uno delle principali all'interno della trama.
Un'altra inquilina che mi ha colpita è stata Pina, spesso irritante ma alla fine divertente e ironica, grazie alla sua astuzia e a qualche dote di preveggenza è riuscita a strapparmi più di un sorriso.
Ho trovato il finale carino ma, per i miei gusti, poco accattivante. Mi aspettavo qualcosa di più che non è arrivato ma nel complesso sono contenta di aver letto quest'opera.
Voto: 4/5

Le Quattro Cavaliere dell'Apocalisse: leggi un romanzo a scelta tra quelli recensiti da Librintavola che abbia almeno 200 pagine
Visual Challenge Upgrade: tazza, piattino, cucchiaino, bottiglia, fiore