mercoledì 15 maggio 2024

[Libri] Se i gatti scomparissero dal mondo di Genki Kawamura

Titolo: Se i gatti scomparissero dal mondo
Autore: Genki Kawamura
Editore: Einaudi
Pagine: 176
ISBN: 9788806245702

Di lavoro fa il postino, mette in comunicazione le persone consegnando ogni giorno decine di lettere, ma il protagonista della nostra storia non ha nessuno con cui comunicare. La sua unica compagnia è un gatto, Cavolo, con cui divide un piccolo appartamento. I giorni passano pigri e tutti uguali, fin quando quello che sembrava un fastidioso mal di testa si trasforma nell'annuncio di una malattia incurabile. Che fare nella settimana che gli resta da vivere? Riesce a stento a compilare la lista delle dieci cose da provare prima di morire... Non resta nulla da fare, se non disperarsi: ma ecco che ci mette lo zampino il Diavolo in persona. E come ogni diavolo che si rispetti, anche quello della nostra storia propone un patto, anzi un vero affare. Un giorno di più di vita in cambio di qualcosa. Solo che la cosa che il Diavolo sceglierà scomparirà dal mondo. Rinunciare ai telefonini, ai film, agli orologi? Ma certo, in fondo si può fare a meno di tutto, soprattutto per ventiquattr'ore in più di vita. Se non fosse che per ogni oggetto c'è un ricordo. E che ogni concessione al Diavolo implica un distacco doloroso e cambia il corso della vita del protagonista e dei suoi cari. Soprattutto quando il Diavolo chiederà di far scomparire dalla faccia della terra loro, i nostri amati gatti. Kawamura Genki ci costringe a pensare a quello che davvero è importante: alle persone che abbiamo accanto, a quello che lasceremo, al mondo che costruiamo intorno a noi.


Con questo libro mi è successo un fatto particolare: non ne avevo mai sentito parlare prima di questo momento, quando è stato suggerito per la reading challenge, ma durante la sua lettura mi sono imbattuta in ben due diverse situazioni, totalmente scollegate tra loro, che ne parlavano. Era quindi destino che fosse il suo momento!
Nonostante il numero di pagine ridotto il romanzo è carico di significato, racchiude la tipica saggezza giapponese e affronta un argomento difficilissimo in modo delicato e spesso ironico. 
Purtroppo, pur apprezzando moltissimo il significato metaforico di quanto descritto, non sono riuscita a empatizzare completamente con il protagonista.
Non mi aspettavo un finale del genere che, dopo il potente senso di inesorabile che permea tutta l'opera, apre uno spiraglio che lascia spazio all'immaginazione del lettore.
Voto: 4/5



Travelbook: Laos 1 e 2

martedì 14 maggio 2024

[Libri] Clara legge Proust di Stéphane Carlier

Titolo: Clara legge Proust
Autore: Stéphane Carlier
Editore: Einaudi
Pagine: 168
ISBN: 9788806259280

Cindy Coiffure: in questo minuscolo salone, quasi nascosto in una traversa del centro di Chalon-sur-Saône, lavora Clara. A soli ventitre anni è una parrucchiera apprezzata dalla clientela, ristretta ma affezionata, e dalla malinconica signora Habib, la sua elegantissima principale, con il culto di Chirac e la passione per Parigi, dove ha vissuto da giovane. Proprio a una vivace attività della capitale la signora Habib vorrebbe far assomigliare Cindy Coiffure, che invece resta felicemente accoccolato nella sua realtà di provincia, tra le hit di radio Nostalgie, i puntuali caffè di Lorraine del bar-tabacchi all'angolo e il ciarliero viavai di clienti la cui età media sfiora la settantina. Nolwenn, tanto apatica nelle espressioni facciali quanto avventurosa in quelle linguistiche, e Patrick, genio ribelle dell'acconciatura, completano la squadra di Cindy Coiffure. È in questo piccolo universo, al ritmo di sforbiciate, colpi di phon e chiacchiere, che Clara trascorre tranquilla le sue giornate sempre uguali. Poi la sera torna a casa dal bel pompiere JB, un principe azzurro ammirato apertamente da genitori, amici, colleghi (e dalla signora Habib spudoratamente), che però a Clara non fa più l'effetto esplosivo di prima, e da un morbido gattone bianco, che però disdegna gli umani e le loro carezze. Così il tempo passa per Clara, al riparo dai dispiaceri ma anche da ogni tipo di slancio. Fino a quando un evento inaspettato cambia tutto. Un misterioso cliente lascia un libro al salone. Clara lo porta a casa, lo sistema nella libreria e se ne dimentica. Poi, un giorno, per caso, comincia a leggerlo. Il libro è Dalla parte di Swann: Clara ha appena incontrato Marcel Proust. Sarà grazie alle sue parole e alla magia della lettura che Clara troverà il coraggio di scegliere la strada giusta per sé.


Avevo sentito parlare di questo libro e ho deciso di leggerlo vista anche la sua brevità. 
In effetti la storia scorre bene e lo stile di scrittura dell'autore è riuscito a farmi immergere senza problemi nella vita tipicamente francese della protagonista. In particolare mi hanno colpita le descrizioni di Cindy Coiffure e dei suoi clienti, rese vivide con pochi dettagli mirati. 
Interessante lo sviluppo della trama e la piega totalmente nuova che essa prende dall'incontro di Clara con Marcel. Proust diventa, infatti, quasi un confidente per la ragazza e non nascondo che le magnificazioni su questo scrittore mi abbiano fatto tornare la voglia di affrontare la famosa Recherche che ho soltanto in parte studiato negli anni del liceo e che, sicuramente, ora leggerei con uno spirito totalmente diverso.
Voto: 4/5



Travelbook: Laos 1

domenica 12 maggio 2024

[Libri] Il magico studio fotografico di Hirasaka di Sanaka Hiiragi

Titolo: Il magico studio fotografico di Hirasaka
Autore: Sanaka Hiiragi
Editore: Feltrinelli
Pagine: 160
ISBN: 9788807035579

Lo studio fotografico del signor Hirasaka non è un luogo qualsiasi. Ogni visitatore viene accolto senza fretta, secondo un rituale preciso. In giardino, tante piccole lanterne brillano tra i ciliegi. A turno entrano nella stanza un’ex insegnante novantenne, un membro della yakuza e una ragazzina. Hirasaka li fa sedere su un comodo divano di pelle, prepara il tè e illustra i servizi speciali che offre lo studio. A tutti consegna degli scatoloni pieni di foto-ricordo della loro vita: potranno sceglierne una per ogni anno che hanno vissuto. Ma non solo: hanno l’opportunità straordinaria di rivivere il loro ricordo più prezioso e di scattare di nuovo la loro foto preferita. C’è una regola, però: non possono interagire con nessuno. Perché lo studio di Hirasaka si trova al confine tra questo mondo e quell’altro. In Giappone, infatti, fin dall’antichità si crede che ci siano dei luoghi di passaggio e che, prima di andare nell’aldilà, le persone abbiano dei flashback in cui ricordano la loro esistenza. La chiamano “somato”, lanterna girevole dei ricordi, ed è ciò che Hirasaka costruisce con le fotografie dei suoi ospiti. Cosa sceglieranno? Che vite hanno vissuto? E perché tutti vanno e vengono da quello studio, ma Hirasaka resta sempre lì? Una storia magica e consolatoria sulla vita e la morte, l’amore e la perdita, l’importanza di saper cogliere la bellezza in ogni attimo.


I testi giapponesi hanno sempre un'aura particolare e spesso fanno riferimento alla morte e a tutta la filosofia che vi è dietro. Questo titolo non fa eccezione ma racconta i fatti in modo delicato e coinvolgente, attraverso un espediente che mi è piaciuto molto. Infatti la vita dei protagonisti viene raccontata grazie alle fotografie dei loro momenti più significativi, rivivendo un episodio particolare che accompagna al momento del passaggio e che svela tre storie apparentemente slegate ma in realtà intense e ricche di dettagli.
Molto interessante Hirasaka e la storia dietro il suo personaggio che viene svelata poco alla volta e che trova la giusta conclusione con la terza figura che ci viene presentata.
Penso che un'opera del genere, per quanto breve, vada approcciata con il giusto spirito, in modo da capire il significato profondo di quanto viene raccontato.
Voto: 4,5/5



Travelbook: Laos 1

venerdì 10 maggio 2024

[Libri] Le nostre anime di notte di Kent Haruf

Titolo: Le nostre anime di notte
Autore: Kent Haruf
Editore: NN Editore
Pagine: 171
ISBN: 9788899253509

È nella cittadina di Holt, Colorado, che un giorno Addie Moore rende una visita inaspettata al vicino di casa, Louis Waters. I due sono entrambi in là con gli anni, vedovi, e le loro giornate si sono svuotate di incombenze e occasioni. La proposta di Addie è scandalosa e diretta: vuoi passare le notti da me? Inizia così una storia di intimità, amicizia e amore, fatta di racconti sussurrati alla luce delle stelle e piccoli gesti di premura. Ma la comunità di Holt non accetta la relazione di Addie e Louis, che considera inspiegabile, ribelle e spregiudicata. E i due protagonisti si trovano a dover scegliere tra la propria libertà e il rimpianto.


Questo titolo mi è capitato davanti più volte ma non avevo mai affrontato l'autore (che, non so perché, mi intimoriva un po') e ho sempre rimandato, fino a questo momento quando mi sono finalmente decisa. 
Complice il numero ridotto di pagine e l'audio narrato da Sergio Rubini, l'opera è scorsa velocissima e mi sono trovata letteralmente immersa nella cittadina di Holt e nelle vite di Addie e Louis.
La trama inizia con un'azione particolare ma, superate queste pagine di dubbio, procede in modo lineare e spedito, raccontando la quotidianità di due persone buone e nostalgiche che, attraverso gesti di affetto, ripercorrono gli anni passati e guardano malinconicamente al presente.
Ho ritrovato la delicatezza del titolo anche nei fatti descritti, convincendomi a conoscere meglio Haruf del quale, sicuramente, leggerò la Trilogia della pianura.
Voto: 4,5/5



Travelbook: Laos 1

mercoledì 8 maggio 2024

[Libri] Il valzer dei traditori di Rosa Teruzzi

Titolo: Il valzer dei traditori
Autore: Rosa Teruzzi
Editore: Sonzogno
Pagine: 160
ISBN: 9788845426667

In una Milano battuta dalla pioggia e offuscata dal grigio del maltempo, si rannuvola anche l’umore di Libera, la famosa Miss Marple del Giambellino: da un lato è tormentata per la relazione con Gabriele, che aspetta un figlio da un’altra donna, e dall’altro è sulle spine per la ricerca del Gatto con gli Stivali, il rapinatore mascherato che potrebbe essere suo padre. Ma c’è un’emergenza a cui far fronte: le uscite serali della figlia Vittoria, ormai sempre più frequenti, potrebbero metterla in pericolo? Le preoccupazioni aumentano quando Libera scopre che la ragazza sta indagando in segreto per scagionare il padre del compagno: si tratta di Armando Belardinelli, un pregiudicato che sconta una condanna per omicidio volontario. L’uomo è accusato di aver assassinato Fiorella Domenici, una nota ricettatrice, e tutti gli indizi sembrano essere contro di lui: la sua coppola rinvenuta sul luogo del delitto, la testimonianza di un inquilino dello stabile e una canzone incriminante ripetuta dal pappagallo della vittima... Con l’aiuto della solerte Irene e del burbero Dog, e sempre affiancata dall’eccentrica Iole, Libera si ritroverà a scavare nel passato per sbrogliare una matassa di infedeltà incrociate, mezze verità e lealtà tradite – mentre si sente a sua volta combattuta tra la passione per Gabriele e il conforto delle attenzioni di Furio.


Proseguono le avventure di Libera e del suo strano gruppo investigativo, questi romanzi mi piacciono sempre molto perché hanno uno stile scorrevolissimo e, essendo brevi, sono davvero piacevoli per passare qualche ora in modo spensierato. 
Il caso trattato in questo volume è coinvolgente perché riguarda in modo quasi diretto uno dei personaggi ormai ricorrenti, ho trovato ben sviluppato lo svolgimento delle indagini e, personalmente, sorprendente il nome del colpevole. 
Dal punto di vista personale le vicende della fioraia, apparentemente stabili visti i fatti accaduti nei titoli precedenti, subiscono in realtà una svolta inaspettata nella parte finale, riaprendo un capitolo che sarà interessante approfondire nel nono libro della serie.
Voto: 4/5



Travelbook: Laos 1

martedì 7 maggio 2024

[Libri] Romeo e Rosalina di Natasha Solomons

Titolo: Romeo e Rosalina
Autore: Natasha Solomons
Editore: Neri Pozza
Pagine: 336
ISBN: 9788854527317

La prima volta che Romeo la vede, se ne innamora all’istante. Quell’angelo dalle guance seriche, le membra perfette, lo sguardo luminoso. Le dita che si muovono leggere sulle corde del liuto. Intorno a loro la festa si muove, in un turbinio di vesti variopinte, musica e vino, ma Romeo Montecchi ha oc - chi solo per lei. Per quel sole davanti a cui impallidisce, invidiosa, la luna. Le loro famiglie sono in guerra, una faida antica le cui origini a Verona nessuno ricorda piú. Qualsiasi sentimento fra loro non può che essere scandalo, oltraggio, motivo di scontro. Scontro che appare inevitabile, visto che lei accoglie le attenzioni di Romeo come un bocciolo di rosa accoglie la primavera. Cosí, quando lui si arrampica fino al suo balcone per cospargerlo di fiori, lei gli giura amore eterno. E quando lui le promette un matrimonio segreto e la fuga, lei cede. Lei, che si chiama Rosalina Capuleti e che, destinata al convento, è decisa a conoscere l’amore, a combattere la sorte che altri hanno scelto per lei. Nessuno le ha mai rivolto parole incantevoli come quelle di Romeo, anche se a volte sembra un attore che recita sul palcoscenico. Ma quando lui le chiede di mentire, rubare, tradire, nel cuore della passione si insinua il dubbio: e se Romeo Montecchi non fosse chi dice di essere? Qualcuno aveva cercato di aprirle gli occhi ma lei, prima, era incapace di vedere. Intanto Romeo, dimenticate in un istante le promesse fatte, ha già posato lo sguardo su un’altra Capuleti. Per Rosalina, ferita ma ora lucida, è il momento della rabbia, della vendetta anche per le donne che l’hanno preceduta. Non ce ne saranno altre. Forse non è troppo tardi per salvare Giulietta…


Romeo e Giulietta è l'opera di Shakespeare che preferisco, quindi ero molto attratta da questo retelling sin dalla sua uscita, anche se temevo un po' troppi stravolgimenti nella storia, cosa che si è verificata in parte ma che ha funzionato abbastanza bene.
La prima parte mi è sembrata un po' lenta ma, fortunatamente, quando la narrazione è arrivata al punto conosciuto della famosa tragedia l'esposizione ha preso tutto un altro ritmo ed è diventata sempre più coinvolgente. Mi è piaciuto molto l'inserimento di battute originali, ben calate nel diverso contesto e perfettamente amalgamate con lo stile utilizzato in tutto il libro. 
La protagonista Rosalina ha avuto una maturazione giusta e interessante ma forse troppo repentina, invece non mi aspettavo la demolizione assoluta del personaggio di Romeo, totalmente diverso dal giovane eroe romantico che tutti abbiamo in mente. 
Voto: 3,5/5



Travelbook: Corea del Nord 1

domenica 5 maggio 2024

[Libri] Una ragazza sola di Blake Pierce

Titolo: Una ragazza sola
Autore: Blake Pierce
Pagine: 213
ISBN: 9781094390284

L'agente dell'FBI Ella Dark, 29 anni, si trova davanti alla grande occasione di raggiungere il sogno della sua vita: entrare nell'Unità di Crimine Comportamentale. Ella ha un'ossessione nascosta: ha studiato i serial killer da quando ha imparato a leggere, devastata dall'assassinio della sorella. Con la sua memoria fotografica, ha ottenuto una conoscenza enciclopedica che comprende ogni assassino seriale, ogni vittima e ogni caso. Scelta tra gli altri per la sua mente brillante, Ella viene invitata a unirsi alla schiera dei grandi.

Ma quando un assassino colpisce nelle paludi della Louisiana, Ella arriva presto a imparare che la verità non è niente che lei potrebbe mai immaginare. Faccia a faccia con un vero omicida, un killer in carne e ossa, un reale conto alla rovescia, Ella si rende conto di non poter fare affidamento solo sulle proprie conoscenze. Deve imparare a fidarsi del suo istinto e a permettersi di entrare negli oscuri canali della mente di un vero assassino. Se si sbaglia, ci sarà in ballo la sua carriera stessa. Come anche la vita della prossima vittima. Il talento di Ella sarà davvero la sua fortuna? O diventerà piuttosto l'origine della sua caduta?



Non conoscevo questa autrice e il nostro incontro è stato fortuito, avvenuto - come ormai capita spesso -  grazie alla reading challenge. In realtà ho poi scoperto che ha all'attivo tantissime pubblicazioni, tutte di genere thriller/investigativo, quindi non escludo di continuare con le sue opere.
Questo romanzo è il primo della serie dedicata a Ella Dark, una giovane analista appassionata di serial killer che viene scelta per affiancare una detective dell'FBI in un'indagine sul campo. La struttura è quella classica dei romanzi di indagine, compreso il passato difficile e tormentato della protagonista, che viene svelato lentamente, lasciando sottintesi che verranno chiariti nel corso dei volumi successivi. 
Ho trovato una scrittura piacevole e coinvolgente, purtroppo la narrazione non mi ha appassionata completamente soprattutto in merito alla scoperta del colpevole ma, nel complesso, il libro mi è piaciuto ed è stato un bel diversivo rispetto a letture più corpose e impegnative.
Voto: 4/5



Travelbook: Corea del Nord 1 - 2