lunedì 19 settembre 2016

[Libri] Lo strano viaggio di un oggetto smarrito di Salvatore Basile




Titolo: Lo strano viaggio di un oggetto smarrito
Autore: Salvatore Basile
Editore: Garzanti
Formato: eBook
Pagine: 302
ISBN-10: 881114454X
ISBN-13: 9788811144540

Il mare è agitato e le bandiere rosse sventolano sulla spiaggia. Il piccolo Michele ha corso a perdifiato per tornare presto a casa dopo la scuola, ma quando apre la porta della sua casa, nella piccola stazione di Miniera di Mare, trova sua madre di fronte a una valigia aperta. Fra le mani tiene il diario segreto di Michele, un quaderno rosso con la copertina un po' ammaccata. Con gli occhi pieni di tristezza la donna chiede a suo figlio di poter tenere quel diario. Lo ripone nella valigia, promettendo di restituirlo. Poi, sale sul treno in partenza sulla banchina. Sono passati vent'anni da allora. Michele vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria. Addosso, la divisa di capostazione di suo padre. Negli occhi, una tristezza assoluta, profonda e lontana. Perché sua madre non è mai più tornata. Michele vuole stare solo, con l'unica compagnia degli oggetti smarriti che ritrova ogni giorno nell'unico treno che passa da Miniera di Mare. Perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono le promesse, non ti abbandonano. Finché un giorno, sullo stesso treno che aveva portato via sua madre, Michele ritrova il suo diario, incastrato tra due sedili. Non sa come sia possibile, ma sente che è sua madre che l'ha lasciato lì. Per lui. Ora c'è solo una persona che può aiutarlo: Elena, una ragazza folle e imprevedibile come la vita, che lo spinge a salire su quel treno e ad andare a cercare la verità. E, forse, anche una cura per il suo cuore smarrito. Questa è la storia di un ragazzo che ha dimenticato cosa significa essere amati. È la storia di una ragazza che ha fatto un patto della felicità, nonostante il dolore. È la storia di due anime che riescono a colorarsi a vicenda per affrontare la vita senza arrendersi mai. Salvatore Basile ci regala una favola piena di magia, emozione e speranza. Un caso editoriale che ha subito conquistato il cuore di tutte le case editrici del mondo, che se lo sono conteso acerrimamente alla fiera di Francoforte. Una voce indimenticabile, che disegna un sorriso sul nostro cuore.


Il libro parla di due persone speciali, due anime che si incontrano per caso e si legano all'istante, ognuna con i propri profondi problemi da affrontare. Michele è cresciuto con un fortissimo dolore nel cuore, è stato abbandonato dalla madre senza una spiegazione ed è cresciuto con un padre burbero e taciturno, dal quale ha ereditato il lavoro di capostazione a Miniera di Mare, un immaginario paesino sulle coste abruzzesi. Da quella casa, nella quale custodisce scrupolosamente gli oggetti che trova abbandonati sui sedili del treno ogni sera, non è più uscito. Elena è una ragazza solare, espansiva e allegra che in realtà nasconde un tragico evento che le ha cambiato la vita e il suo modo di essere.
E' proprio dall'incontro tra i due che la vicenda diventa un romanzo di formazione, attraverso il viaggio di Michele sulla tratta del suo treno, che si inerpica dalla costa ai paesi alle pendici del Gran Sasso, la montagna che noi abruzzesi portiamo nel cuore e che vedo tutte le mattine affacciandomi alla finestra. Qui, in pochi giorni, il ragazzo diventerà una nuova persona e inizierà finalmente a vivere grazie a nuove scoperte ed incontri inaspettati.
Voto: 4/5.

Partecipo a:
Reading Challenge 2016 LGS: un libro recensito sul blog Desperate Bookswife (3)

1 commento:

  1. Letto! Mi è piaciuto, una trama insolita è molto creativa.

    RispondiElimina