mercoledì 12 dicembre 2018

[Libri] La moglie del califfo di Renée Ahdieh


Titolo: La moglie del califfo
Autore: Renée Ahdieh
Editore: Newton Compton Editori
Formato: eBook
Pagine: 294
ISBN: 9788854190115

Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.
Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest'angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.


Sin dalle prime pagine, le accuratissime descrizioni hanno catturato la mia attenzione, immergendomi nei colori e nei profumi dell'Oriente, in un'ambientazione da favola dove realtà e fantasia non fanno altro che alternarsi e confondersi.
La trama è molto particolare e originale, il giusto mix di romanticismo e intrighi politici, inoltre il mistero che permea tutta la narrazione è ben costruito e, insieme a uno stile di scrittura scorrevole, mi ha tenuta incollata alle pagine tanto da avermi spinta a finire il libro in poche ore.
Shahrzad si è dimostrata l'eroina perfetta: è animata da buone intenzioni e pronta alla vendetta ma subisce il fascino del califfo e si trova a combattere contro le due diverse pulsioni. Questa ambivalenza è resa benissimo grazie a frasi che permettono di entrare nei suoi pensieri e quindi capire sua psicologia.
Il personaggio che mi è piaciuto di più di tutto il libro è però Kahlid, un giovane all'apparenza crudele e ostinato che, tuttavia, è ben diverso da quello che sembra. Ho trovato molto simpatico Jalal mentre non mi ha convinta particolarmente Tariq.
Il finale è malinconico e mi ha convinta a leggere presto il secondo volume dedicato a Shazi.
Voto: 4,5/5

Partecipo a:
Bet Reading Challenge: bonus

[Libri] Il tuo meraviglioso silenzio di Katja Millay


Titolo: Il tuo meraviglioso silenzio
Autore: Katja Millay
Editore: Mondadori
Formato: eBook
Pagine: 435
ISBN: 9788852053948

Le sue dita non possono più correre sul pianoforte, il suo mondo pieno di note è diventato muto. Nastya era una promessa della musica, prima. Prima che tutto precipitasse, prima che la vita perdesse ogni significato. Da 452 giorni Nastya ha smesso di parlare, e il suo unico desiderio è tenere nascosto il motivo del suo silenzio. La storia di Josh non è un segreto: ha perso tragicamente i suoi cari, e solo nel recinto impenetrabile che ha costruito intorno a sé si sente al riparo dalla compassione degli altri e libero di dedicarsi in solitudine all'unica cosa che lo tiene in vita: intagliare il legno. Quando sembra non esserci più luce né speranza, Nastya e Josh si trovano e le sensazioni sopite esplodono dal corpo e dal cuore. Due lontananze si incontrano, cercando l'una nell'altra la forza per superare il passato e rinascere davvero.


La narrazione, nonostante sia molto coinvolgente, mi è sembrata un po' lenta nella prima parte, ma è cresciuta di intensità andando avanti, tanto che ho letteralmente divorato i capitoli finali.
La trama mi è piaciuta molto, le vite di Nastya e Josh sono due storie distinte e molto profonde che si incontrano, ammetto di aver provato un'estrema tenerezza nei confronti del ragazzo e tanta stima nel leggere il modo in cui riesce ad andare avanti e ad affrontare ogni nuovo evento. La vicenda della ragazza è invece più enigmatica, il suo passato si intuisce pagina dopo pagina, creando sempre più empatia con il personaggio che, ammetto, nelle prime pagine non sono riuscita a inquadrare bene e, per questo, ho fatto un po' di fatica ad apprezzare all'inizio.
La storia d'amore raccontata è dolce e complicata, il suo sviluppo lento e progressivo è perfetto nei tempi, dando modo così entrare nella mente dei protagonisti e a gioire e soffrire con loro. Ho gradito meno alcuni momenti surreali e qualche figura troppo stereotipata e sopra le righe, inoltre ho trovato il finale un po' debole rispetto a quanto descritto fino a quel momento ma comunque adatto e piacevole.   
Voto: 4/5

Partecipo a:
Di che colore sei?: azzurro

martedì 11 dicembre 2018

[Libri] Un segreto non è per sempre di Alessia Gazzola


Titolo: Un segreto non è per sempre
Autore: Alessia Gazzola
Editore: Longanesi
Formato: eBook
Pagine: 388
ISBN: 9788830433793

Mi chiamo Alice Allevi e ho un grande amore: la medicina legale. Il più classico degli amori non corrisposti, purtroppo. Ho imparato a fare le autopsie senza combinare troppi guai, anche se la morte ha ancora tanti segreti per me. Ma nessun segreto dura per sempre. Tuttavia, il segreto che nascondeva il grande scrittore Konrad Azais, anziano ed eccentrico, è davvero impenetrabile. E quella che doveva essere una semplice perizia su di lui si è trasformata in un'indagine su un suicidio sospetto. Soltanto Clara, la nipote quindicenne di Konrad, sa la verità. Ma la ragazza, straordinariamente sensibile e intelligente, ha deciso di fare del silenzio la sua religione. Non mi resta che studiare le prove, perché so che la soluzione è lì, da qualche parte. Ma studiare è impossibile quando si ha un cuore tormentato. Il mio Arthur è lontano, a Parigi o in giro per il mondo per il suo lavoro di reporter. Claudio, invece, il mio giovane superiore, il medico legale più brillante che conosca, è pericolosamente vicino a me. Mi chiamo Alice Allevi e gli amori non corrisposti, quasi più delle autopsie, sono la mia specialità.


Ho letto il primo volume de l'Allieva qualche anno fa, poi le circostanze mi hanno portata ad abbandonare la serie per troppo tempo e sono contenta di essere finalmente riuscita a riprendere in mano questa saga tanto osannata, ancora di più dopo l'uscita dell'omonima serie tv che, personalmente, mi riservo di vedere una volta conclusi tutti i romanzi.
La protagonista, che già mi aveva conquistata in passato, ha confermato il mio giudizio e anche in questo caso mi è piaciuta. Ho apprezzato il suo carattere allegro e spigliato ma, al tempo stesso, ricco di dubbi e perplessità, soprattutto in campo sentimentale e ho sorriso più volte di fronte alla sua vena comica e ai suoi comportamenti involontariamente buffi.
I due principali personaggi maschili, Arthur e Claudio, non mi hanno convinta completamente, i loro temperamenti diversi e all'apparenza opposti in realtà mi sono sembrati molto simili, li ho trovati troppo concentrati su se stessi ed egoisti. Piacevolissimi invece Anceschi e Calligaris, avrei voluto più pagine con la loro presenza, visto che portano nel testo un'aria gioiosa e gentile.
La trama è intrigante e lo stile di scrittura è scorrevole: l'alternanza di capitoli dedicati all'indagine con parti che si svolgono presso l'Istituto di medicina legale e vicende personali di Alice rende la lettura gradevolissima e leggera, un perfetto mix di giallo e romance che scorre senza quasi accorgersene.
Le descrizioni degli ambienti sono molto belle e ben riuscite, spesso emerge lo scrupoloso lavoro di ricerca dell'autrice in ambito medico, dove niente viene lasciato al caso e tutto è ben raccontato e spiegato, semplice da capire anche da noi profani in materia. Personalmente, ho notato meno accortezza nell'inquadrare la vicenda dal punto di vista temporale, cosa che purtroppo mi ha un po' disorientata.
Ammetto che, nonostante i numerosi piccoli indizi disseminati tra le pagine, ho faticato a capire chi fosse il colpevole, sospettando praticamente di tutti ma senza arrivare al vero nome. Non è stato un vero e proprio colpo di scena leggere la soluzione, ma ammetto di non esserne stata certa fino alla fine. Infine, l'ultima parte del libro mi è sembrata un po' eccessiva, troppo carica di fatti e collegamenti tanto da risultare, per certi versi, poco credibile.
Voto: 4/5

Partecipo a:
Di che colore sei?: giallo - leggi un libro da cui hanno tratto un film o una serie TV
Tutti a Hogwarts con le 3 Ciambelle: Hagrid - leggi il titolo imposto - L'allieva (o seguiti) di Alessia Gazzola

lunedì 10 dicembre 2018

[Libri] Quando nessuno ascolta di C.K. Harp


Titolo: Quando nessuno ascolta
Autore: C.K. Harp
Editore: Createspace Independent Pub
Formato: eBook
Pagine: 368
ISBN: 1978346247

Ci sono amori che il destino si diverte a dividere, ricongiungere e dividere ancora, come se dovessero dimostrare qualcosa, come se dovessero provare al mondo di essere davvero forti per poter esistere. Ne sa qualcosa Roger Wallace che, reduce dal dolore più grande della sua vita, non è riuscito ancora a dimenticare il suo vecchio amico Waylon nonostante siano trascorsi dodici anni dal loro addio. Amico è una parola che ha ostentato per anni, e con tutti, ma non la stessa che grida il cuore ogni volta che il pensiero torna a riaffacciarsi sulla loro relazione distrutta. Distrutta dal destino, dalle persone, dagli eventi... Del resto Waylon Mars è un cantante country ormai sulla cresta dell'onda, circondato da fan adoranti e pronto a far furore a Nashville... Eppure è stato a lui che Roger ha pensato un attimo prima che la sua intera vita andasse in pezzi. E se il suo non fosse un sentimento a senso unico? E se Waylon nascondesse una storia molto più complessa di quella che gli ha sempre raccontato? Ogni capitolo della vita ha una propria canzone, ogni salto del cuore una nota da ricordare, e forse non è sempre necessario capire tutto per poter amare.


Mi è piaciuta molto la struttura narrativa del libro: l'alternanza dei capitoli raccontati in prima persona da Roger e Waylon rende il romanzo molto scorrevole e permette di capire bene i loro caratteri, inoltre l'ambientazione al passato è semplice da collocare dal punto di vista temporale e, pezzo dopo pezzo, aiuta a comprendere gli eventi che hanno portato ai fatti presenti in modo facile e senza creare confusione.
Ho apprezzato entrambi i protagonisti, i due ragazzi sono diversi tra loro ma il modo in cui si avvicinano, si trovano e ritrovano dopo tanti anni è ben descritto e coinvolgente. Ho trovato la storia di Rodge forse eccessiva dal punto di vista drammatico ma, nel complesso, si è adattata benissimo ai fatti narrati.
Purtroppo ho gradito meno lo sviluppo della trama, che ho trovato un po' prevedibile e poco emozionante. Anche il colpo di scena principale è debole e si intuisce facilmente sin dalle prime pagine. Da questo punto di vista mi ha stupita di più il personaggio di Sarah, che l'autrice è stata bravissima a delineare.
Mi sarei aspettata un maggiore risalto dato alla vicenda dopo la scoperta di Way, qualche pagina in più dedicata a capire meglio e, in questo modo, riuscire ad avere un quadro completo della situazione che invece in questo modo, almeno per me, è rimasta un po' lacunosa su alcuni aspetti e mi ha lasciato qualche dubbio.
Voto: 4/5

Partecipo a:
Di che colore sei?: rosa

venerdì 7 dicembre 2018

[Libri] Il cielo è ovunque di Jandy Nelson


Titolo: Il cielo è ovunque
Autore: Jandy Nelson
Editore: Rizzoli
Formato: eBook
Pagine: 260
ISBN: 9788858690871

Lennie, 16 anni, ha sempre vissuto dietro le quinte, ben contenta di lasciare le luci dei riflettori alla sorella maggiore Bailey. Così, quando quest'ultima muore all'improvviso, Lennie si ritrova scaraventata in un mondo di cui non ha mappe né riferimenti, completamente alla deriva. Per tenere ferma la barca della vita, Lennie si rende conto di aver bisogno di cose molte diverse, praticamente opposte, che solo due persone sembrano capaci di offrirle: Toby, l'ex ragazzo di Bailey, è l'unico che capisce il suo dolore, e Joe, che si è appena trasferito in città, ha da regalarle quella energia e quella musica che lei teme di aver perso per sempre. Ma sole e luna non possono stare nello stesso cielo, e Lennie si ritroverà a dover affrontare il più antico dei dilemmi: stare accovacciati di fronte alla piccola luce di un fuoco che muore, o prendere il coraggio a due mani e alzarsi ad affrontare il buio, in cerca di una luce più grande?


La cosa che ho apprezzato di più di tutto il romanzo è la delicatezza con la quale il lutto e tutto ciò che ne consegue vengono descritti. Personalmente ritengo che sia molto difficile parlare di certi argomenti e sicuramente non è facile far arrivare il messaggio desiderato al lettore: in questo caso, almeno per me, l'autrice è riuscita perfettamente nel suo intento.
L'opera racconta infatti la perdita e il crollo che ne consegue, una morte che appare assurda e ingiusta, ancora di più quando, andando avanti, ci si trova di fronte a rivelazioni del tutto inaspettate.
Di questo libro mi è piaciuto davvero tutto, comprese le stravaganze dello zio, i tentativi di riconciliazione dell'amica e i quadri e la sofferenza silenziosa e profondissima della nonna, davvero da brividi.
La protagonista Lennie mi ha fatto molta tenerezza: il suo mondo spezzato, la sua costante indecisione su cosa fare e come comportarsi mi hanno conquistata. Molte delle sue decisioni, anche se per me non accettabili, diventano comprensibili, così come la sua rabbia. Inoltre, attraverso i suoi pensieri e le sue azioni la Nelson è stata bravissima a descrivere, seppure indirettamente, il dolore dei famigliari.
Ho adorato Joe e tutte le sue azioni. Il ragazzo è adattissimo al ruolo e, nonostante a volte possa apparire troppo perfetto, si rivela la giusta controparte che dona positività in una storia ricca di momenti bui. Mi è piaciuto meno Toby ma ho comunque apprezzato il suo personaggio e sofferto immaginando la sua disperazione.
Voto: 5/5

Partecipo a:
Di che colore sei?: verde

lunedì 3 dicembre 2018

[Libri] Dammi mille baci di Tillie Cole


Titolo: Dammi mille baci
Autore: Tillie Cole
Editore: Always Publishing
Formato: eBook
Pagine: 390
ISBN: 9788885603134

Poppy Litchfield ha solo nove anni quando si lancia nell'avventura più grande della sua vita, collezionare mille baci capaci di farle scoppiare il cuore. Il suo vicino di casa e migliore amico è il perfetto compagno per quest'avventura. Poppy ha tutto quello che potrebbe desiderare: gioia, risate, baci da togliere il fiato, e il vero amore. Ma crescere è difficile e l'amore può non essere in grado di superare tutti gli ostacoli...
Quando il diciassettenne Rune Kristiansen torna nella tranquilla cittadina della Georgia in cui ha abitato da bambino, ha in mente solo una cosa. Scoprire il motivo che ha spinto la sua inseparabile amica d'infanzia a escluderlo dalla sua vita senza una parola di spiegazione. Ma il suo cuore potrebbe rompersi di nuovo...


Questo romanzo è una delle storie d'amore più dolci e struggenti che abbia mai letto ed è stato una scoperta pagina dopo pagina!
Il rapporto di Poppy e Rune è perfetto nei suoi difetti e nel suo dolore, i due protagonisti sono speciali e mi hanno conquistata sin dal loro primo incontro da bambini: la ragazza è solare, ottimista e ha quel pizzico di follia che la rende simpatica, lui invece incarna tutte le qualità migliori e, anche quando la sua personalità cambia, conserva il suo essere buono nonostante la scorza dura che indossa.
La prima parte del libro è un crescendo che ho letto tutto d'un fiato, fino ad arrivare al colpo di scena totalmente inaspettato che lascia senza parole e con gli occhi lucidi. La seconda parte è carica di sentimentalismo, speranza e malinconia e, suo malgrado, si svolge esattamente come dovrebbe essere. È proprio per questo che ha adorato questo libro, per la sua schiettezza e il suo modo semplice di raccontare un argomento estremamente complesso e delicato.
Purtroppo però si arriva all'unica nota dolente, che non è la valle di lacrime nella quale mi sono ritrovata, ma il finale, un capitolo che non mi è assolutamente piaciuto e che personalmente avrei evitato. Capisco che l'autrice abbia cercato di ottenere un effetto romantico ma, a mio avviso, l'opera sarebbe stata perfetta senza le ultime righe, se la narrazione si fosse fermata ai sogni e ai ricordi senza dovere a tutti costi aggiungere un epilogo che sfocia quasi nell'assurdo e stona molto con il realismo dato fino a quel punto a tutta la storia. Peccato perché, dopo tante pagine, non mi sarei mai aspettata questa piccola delusione.
Voto: 4,5/5

Partecipo a:
Bet Reading Challenge: libro con oggetto in copertina

giovedì 29 novembre 2018

[Libri] Il principe prigioniero di C.S. Pacat


Titolo: Il principe prigioniero
Autore: C.S. Pacat
Editore: Triskell Edizioni
Formato: eBook
Pagine: 225
ISBN: 9788893122375

Damen è un guerriero e un eroe per il suo popolo, nonché il legittimo erede al trono di Akielos. Ma quando il fratellastro si impadronisce del potere, Damen viene catturato, privato del suo nome e spedito a servire il principe di una nazione nemica come schiavo di piacere.
Bellissimo, manipolatore e pericoloso, il suo nuovo padrone, il principe Laurent di Vere, rappresenta tutto il peggio della corte di quel paese. Ma all'interno di quella letale ragnatela politica niente è come sembra, e quando Damen si trova, suo malgrado, invischiato nelle macchinazioni per il raggiungimento del potere, è costretto a collaborare con Laurent per sopravvivere e salvare la sua casa.
Per il giovane condottiero, a quel punto vige una sola regola: non rivelare mai, in nessun caso, la propria identità, perché l'uomo da cui dipende è anche colui che, più di chiunque altro, ha motivo di odiarlo...


Non nascondo di essere rimasta un po' spiazzata, all'inizio della lettura, dai mondi immaginari nei quali la vicenda ha luogo, né dalle tradizioni molto particolari proprie dei due popoli antagonisti. Tuttavia, dopo essere entrata nel giusto mood di lettura, la storia ha iniziato a prendere piede e sono rimasta coinvolta dalle vicende raccontate.
L'autrice è stata molto brava non solo nella costruzione di un'ambientazione tanto originale, ma anche e soprattutto nella divisione dei ruoli e nella conseguente caratterizzazione dei vari personaggi, a cominciare da quelli minori che spesso, come nel caso di Castor, ad esempio, vengono nominati ma non intervengono in prima persona, per arrivare ai protagonisti.
Damen e Laurent mi sono piaciuti moltissimo, i due hanno personalità estremamente diverse ma riescono a compensarsi perfettamente, uniti da un filo invisibile. Le figure dell'eroe buono, forte e tenace, e del cattivo, glaciale e impassibile, sono ben marcate e distinte ma è impossibile non tifare affinché si incontrino a metà strada.
Un po' mi è dispiaciuto non trovare alcune scene che credevo arrivassero andando avanti nella lettura, ma l'evoluzione della storia scorre perfettamente pagina dopo pagina e, probabilmente, sarebbero serviti altri capitoli per arrivare al punto sperato, cosa che secondo me avverrà nei seguenti volumi.
Avevo qualche timore nei confronti di quest'opera visto il genere non proprio nelle mie corde ma ammetto di essermi completamente ricreduta!
Voto: 4,5/5

Partecipo a:
Bet Reading Challenge: libro di autrice donna
Di che colore sei?: rosa - leggi un mm
Visual Challenge: braccialetto