sabato 20 maggio 2017

[Libri] Il rumore della pioggia di Gigi Paoli



Titolo: Il rumore della pioggia
Autore: Gigi Paoli
Editore: Giunti
Formato: eBook
Pagine: 288
ISBN-10: 8809848446
ISBN-13: 9788809848443

Sono ormai alcuni giorni che Firenze è sferzata da una pioggia battente. Il giornalista Carlo Alberto Marchi è intrappolato nella sua auto quando apprende che in un palazzo di via Maggio, la strada degli antiquari, viene trovato morto con ventitré coltellate l'anziano commesso di antichità religiose più famoso di Firenze. Si tratta di un semplice omicidio? Le piste che si affacciano nel corso dell'indagine sono tante e mai univoche... Un personaggio irresistibile e una tensione che si fa palpabile a ogni pagina. Un esordio sorprendente nell'ambito del noir italiano.


Il romanzo, pur avendo come base il classico omicidio e le conseguenti indagini da parte delle forze dell'ordine, è molto diverso da ciò a cui siamo abituati. Il punto di vista è infatti quello, nuovissimo per me, del giornalista che si trova, un po' per curiosità e un po' per fortuna, a collegare i dettagli disseminati in giro, contribuendo, quasi a sua insaputa, a portare alla risoluzione del caso. L'autore stesso è un giornalista di cronaca giudiziaria e ciò traspare moltissimo dalle pagine: mi è piaciuto vedere il funzionamento della redazione dall'interno, scoprire i problemi che si vengono a creare e i compromessi che gli editori sono obbligati ad accettare. 
Ho apprezzato molto i siparietti casalinghi di Carlo Alberto con la figlia Donata, decenne sull'orlo dell'adolescenza che soffre la mancanza del padre, costantemente al lavoro, ma al tempo stesso inizia a cercare la propria indipendenza. Finalmente, dettaglio rarissimo in libri come questo, non troviamo la classica storia d'amore del protagonista (solo qualche accenno a una frequentazione che si esaurisce da sé). 
Molto simpatico Mastrangelo, il PM incaricato di seguire il caso, mi è sembrato particolarmente umano e soprattutto non stereotipato (cosa non facile nel genere poliziesco), il personaggio del tenente Lion mi ha coinvolta meno ma è comunque costruito molto bene, adattissimo al ruolo attribuitogli. 
Stupende le descrizioni di Firenze che fanno da sfondo a tutta la vicenda: camminando al fianco del protagonista la guardiamo con gli occhi di chi la vive tutti i giorni, scoprendo che quella che tutti immaginano come la classica città turistica ha, in realtà, uno sfondo noir e nasconde segreti e antichi rancori.
La trama è avvincente e, nonostante alcune cose siano prevedibili, è comunque ricca di colpi di scena.
Il finale forse è stato un po' troppo affrettato, dopo le tante congetture è infatti un po' spiazzante scoprire così la verità e vedere tutto stravolto con quella velocità, però è comunque riuscito e, nella sua semplicità, è perfetto.
Voto: 4/5

Partecipo a:
La Ruota delle Letture: obiettivo 2 - leggi un giallo o thriller
The Hunting Word Challenge: rumore (nel titolo)
Il Giro del Mondo in 80 Libri: Belgio - leggi un libro giallo

Nessun commento:

Posta un commento